Tragedia a Esperia, pensionato uccide i figli di 27 e 19 anni e poi si toglie la vita

ESPERIA (FR). Ha ucciso, sparandogli, i figli di 27 e 19 anni e poi si è tolto la vita. Così Gianni Paliotta, 67enne ferroviere in pensione, ha deciso di distruggere la sua famiglia. A rinvenire i corpi senza vita è stata Filomena De Angelis, insegnante di 58 anni, moglie di Paliotta e madre dei due ragazzi.

Questa mattina, intorno alle 7.30, Paliotta ha atteso che la moglie uscisse da casa per recarsi alla posta per mettere in pratica il suo proposito omicida: con la sua calibro 9, ha prima sparato a Isabella, 18 anni, poi ha rivolto l’arma contro il 25enne Mariano. Entrambi i ragazzi si trovavano ancora a letto. Infine, ha sparato a se stesso. Filomena De Angelis, uditi i colpi di pistola, si è precipitata in casa, facendo la terribile scoperta.

Non sono ancora chiari i motivi del gesto di Paliotta: in prima battuta, era stato ipotizzato che il pensionato non accettasse la malattia ai reni diagnosticata alla figlia che, però, di recente aveva ricevuto un trapianto grazie alla madre. Questa pista è stata, dunque, accantonata dagli inquirenti. Paliotta pare non avesse neanche mai dato segni di squilibrio. Allo stato, dunque, il suo gesto resta apparentemente senza alcun motivo.

 

Rispondi