Da Salerno all’Europa, le sfide 2019 delle campionesse della Jomi

di Brigida Vicinanza

Sono tutte donne e hanno la forza delle leonesse. Sono le campionesse salernitane della pallamano, quelle che hanno portato in alto il nome della città di Salerno in ambito sportivo nella stagione 2017/2018, vincendo un campionato di serie A difficile ma dalle grandi soddisfazioni. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità e, così, la Jomi Salerno adesso si prepara alle nuove sfide del 2019.

Nuove avventure impegnative per la formazione del tecnico Dragan Rajic, che quest’anno affronterà anche la Champions League oltre confini. Dalla prima settimana di settembre, le campionesse saranno impegnate in Polonia per il primo turno preliminare della coppa europea. La fase preliminare vedrà l’Italia, la Spagna, la Polonia e la Germania sfidarsi per passare il turno. Ma il primo impegno ufficiale in programma per capitan Antonella Coppola e compagne sarà il 24, 25 e 26 agosto con la partecipazione al tradizionale Memorial Tacca di Cassano Magnago. Per mantenere il primato le donne della Jomi dovranno tirar fuori le unghie anche per il nuovo campionato che comincerà a metà del prossimo mese. 

“La stagione inizia con tanto entusiasmo e tanta voglia di riconfermarci ai vertici”. Sono, questi, l’impegno e la tenacia di capitan Coppola che, tra un allenamento e l’altro e la preparazione atletica, prova a pensare al futuro: “La squadra è completa e competitiva in ogni ruolo – continua Antonella Coppola –  sono state inserite a pieno titolo nella rosa anche alcune giovani promettenti e talentuose del nostro vivaio che sicuramente avranno tanta voglia di crescere, imparare e dimostrare il proprio valore. Rispetto allo scorso anno c’è stato il cambio del tecnico che, quindi, avrà bisogno di questi primi mesi per conoscerci e trasmettere la sua modalità di gioco. Gli obiettivi stagionali sono sicuramente quello di riconfermare lo scudetto e poi la Supercoppa italiana e provare a portare a casa la Coppa Italia, che ci sfugge da più stagioni. Questo primo periodo di preparazione è molto intenso e stiamo lavorando a ritmi altissimi; la fatica si sente ma questo lavoro ci permetterà di arrivare ai primi impegni stagionali con un buon stato di forma – ha concluso il capitano – Personalmente, sono molto motivata e voglio dare un importante contributo alla squadra anche quest’anno e portare in alto il nome della mia città. Giocare in una piazza come Salerno è un privilegio: abbiamo tanti sostenitori che ci seguono, sia in casa che in trasferta, e restano la nostra marcia in più. Sono molto positiva e spero che riusciremo a regalare tante emozioni anche quest’anno a tutti”.

La squadra si arricchisce anche quest’anno, fino a costruire un filo diretto con Cuba e con il Cile. Per il dream team salernitano – composto da Antonella Coppola, Suleiky Gomez, Elisa Ferrari, Antonella Piantini, Ilaria Dalla Costa, Pina Napoletano, Valentina Landri, Rita Trombetta, Ciryelle Matos, Laura Casale, Carmen Stellato, Giulia Fabbo, Martina De Santis, Serena Santoro, Erica De Somma e Laure Olivieri – sarà sicuramente un 2019 ricco di sorprese ma soprattutto di impegni. 

Rispondi