«Concentriamoci sui servizi ai disabili»

«Ci auguriamo che i lavori di ammodernamento possano rendere la città di Salerno alla portata di tutti, si sta sicuramente lavorando in questo senso».  L’ex consigliera regionale del Partito democratico, Anna Petrone scende – come sempre – in campo sulla questione delle barriere architettoniche in città e  pone l’accento sul trattamento riservato alle persone con disabilità e alla loro inclusione.

«Con le nuove costruzioni, spero ci possano essere spazi accessibili a tutti e alla portata di tutti – continua la Petrone – ci dovrebbe essere sempre più attenzione verso l’integrazione delle persone con disabilità, piuttosto che ai loro spostamenti e movimenti. Innanzitutto in quello che è il settore del lavoro. Noi ci battiamo e ci batteremo sempre in questo senso, spero ci sia in cantiere un’iniziativa valida in questa direzione». Poi l’ex consigliera regionale, continua: «Parliamo sempre di barriere architettoniche ed è un tema importante. Ma dobbiamo concentrarci sui servizi alle persone. Spesso facciamo i conti con i servizi essenziali che mancano, a partire dalle ore di sostegno nelle scuole. E anche su questo si sta lavorando per aumentarle e per far sì che i ragazzi affetti da disabilità vengano seguiti e assistiti per il maggior tempo possibile».

Una polemica poi, accesa tanto tempo fa, sulla scarsa accessibilità da parte dei disabili all’interno della Stazione Marittima, ha posto l’accento sulla questione delle nuove costruzioni e delle nuove opere salernitane, ma la Petrone ha tranquillizzato: «Ho fatto accesso tranquillamente all’interno della stazione marittima, senza avere problemi. È accessibile a tutti. Penso sempre si debba puntare all’integrazione e mai all’esclusione di persone con disabilità e a Salerno ce la metteremo tutta per lavorare in questo senso».

Rispondi