IL SALOTTO GASTRONOMICO. La pasta alla Nerano

Nerano è un piccolo borgo di pescatori nel comune di Massa Lubrense. Da qui prende il nome la famigerata “pasta alla Nerano”, che pare abbia conquistato anche Totò e Eduardo.

La ricetta della “pasta alla Nerano”
Per 4 persone
• 320 g di spaghetti (bucatini, linguine, tripolini)
• 7 zucchine medie (circa 700 g)
• 100 gr provolone del monaco grattugiato
• 60 gr di parmigiano grattugiato
• 1 cucchiaio di pecorino grattugiato
• olio extra vergine di oliva
• basilico fresco
• sale e pepe

Preparazione: Tagliate le zucchine a rondelle e friggetele in olio extra vergine di oliva fino a doratura. Fatele asciugare su carta assorbente. Intanto cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Nella padella dove avete fritto le zucchine togliete l’olio lasciandone 6/7 cucchiai. Accendete la fiamma alta e aggiungete le zucchine fritte in precedenza. Unite 2 mestoli di acqua bollente della cottura della pasta sulle zucchine e fate sobbollire 1 minuto. Abbassate la fiamma, aggiungete la pasta molto al dente e completate la cottura in padella insieme alle zucchine girando spesso. A fiamma spenta aggiungete i formaggi grattugiati (io li faccio sciogliere in una ciotolina con acqua di cottura) abbondante basilico e pepe. Servite subito.

A cura di Roberta Memoli de Il salotto gastronomico

Un pensiero su “IL SALOTTO GASTRONOMICO. La pasta alla Nerano

Rispondi