MODA. Ferragnez wedding, l’evento più atteso dai social

Ormai è come essere entrati in famiglia. Milioni e milioni di igers seguono appassionatamente la storia “Ferragnez”.

Per chi non conoscesse il termine, è l’hashtag più utilizzato per racchiudere al meglio l’amore di due idoli: l’influncer Chiara Ferragni e il rapper Fedez.

Se fino a qualche mese fa, l’evento wedding più atteso era quello del principino Harry con Meghan, ad oggi il mondo è fremente per assistere alle instagram stories del Royal Wedding Italiano – l’unione più social di tutto i tempi è stata definita proprio così.

Chiara Ferragni, classe ’87, atterra sul web nel 2009 con il blog The Blonde Salad e da quella prima pubblicazione non si è più fermata, accumulando giorno dopo giorno milioni di followers che amano i suoi outfit e i tanti cambi look, partendo dai capelli spulciando poi le tendenze delle quali è la promotrice.

A distanza di pochissimi giorni dal grande evento mediatico, come al solito, il futuro marito viene messo da parte per puntare tutti i riflettori sulla donna dagli occhi blu notte e dalla chioma bionda.

Come sarà l’abito da sposa di Chiara? In questo caso, se si vuole essere scaramantici, i followers non possono vedere l’abito bianco prima delle nozze e devono attendere il primo settembre.

La domanda è lecita e la risposta non è per nulla scontata. Chiara Ferragni è stata ambassador della maison di abiti da sposa Pronovias, quindi in molti definiscono tale designer il numero uno della lista. Non è detto, però, che non ci possa essere un vero e proprio colpo di scena. In effetti, con le sorprese, i piccioncini social sono davvero bravi. Un esempio è la partecipazione pop-up in stampo Hollywoodiano: un invito tridimensionale coloratissimo svelato il mese scorso.

Il matrimonio verrà celebrato a Noto, in Sicilia. Precisamente, la cerimonia civile sarà officiata al Palazzo Ducezio e i festeggiamenti, che dureranno tre giorni, si terranno alla Dimora delle Balze. Non resta che attendere ancora qualche giorno per scoprire tutte le tendenze che la famiglia social – compreso il piccolo Leo – introdurrà. In questi casi si può esordire in un solo modo: finché social non li separi.

a cura di Clemente Donadio

Rispondi