Km zero, iniziative a sostegno dell’economia provinciale

di Enzo Galdi*
Valorizzare le produzioni a Km 0, esaltare il connubio tipicità-turismo e la cultura enogastronomica locale, coinvolgendo imprese agricole, ristoratori, consumatori e istituzioni. 
Coldiretti Salerno e Camera di Commercio di Salerno stanno lavorando a un articolato progetto di sviluppo dell’economia agricola, rurale e turistica della provincia, attraverso varie iniziative che mirano a promuovere e sostenere il comparto.
Il progetto Agrichef, ad esempio, realizzato da Coldiretti Salerno e Camera di Commercio, coinvolge ristoratori e imprenditori agricoli di tutta la provincia: ai ristoratori, ogni settimana, vengono “assegnati” prodotti tipici locali con cui elaborano un piatto che entra poi a far parte di un menù a Km0 firmato Coldiretti, per esaltare la cultura enogastronomica locale, la dieta mediterranea e la tracciabilità dei prodotti. L’iniziativa sostiene la competitività delle imprese salernitane, una maggiore conoscenza dei prodotti tipici di qualità e il rilancio dei consumi delle produzioni locali. Coldiretti Salerno, inoltre, è stato presente al Giffoni Film Festival con laboratori speciali dedicati alla conoscenza dell’olio extravergine di oliva.
Un progetto – promosso in collaborazione con la Camera di Commercio di Salerno – dal titolo “Non… scivoliamo sull’olio” per la conoscenza dell’olio extravergine di oliva DOP Colline Salernitane e delle produzioni tipiche, dedicato ai giovani ospiti della manifestazione. Laboratori, assaggi, lezioni sulla la storia della Scuola Medica Salernitana, fumetteria e animazione durante i sette giorni del festival più importante del cinema per ragazzi. Ogni giorno, i tutor di Coldiretti Salerno e Aprol hanno accompagnato i bambini alla scoperta dei sapori del vero olio extravergine, con un mini corso di assaggio per riconoscere la qualità e distinguerne la differenza. Un progetto  che va nella direzione del mangiar sano e della valorizzazione della dieta mediterranea.
“Purtroppo la Campania detiene il triste primato di bambini obesi – ricorda il presidente di Coldiretti Salerno, Vito Busillo – il 28% dei bimbi campani tra gli 8 e i 9 anni è in sovrappeso, il 13,7 è obeso e il 5,5% ha un’obesità severa per un totale complessivo del 47,8%. Un risultato che dimostra la necessità di continuare a investire sull’educazione alimentare a partire dai più giovani. La Coldiretti è impegnata nel progetto “Educazione alla Campagna Amica” che coinvolge alunni delle scuole elementari e medie in tutta Italia che partecipano a lezioni in programma nelle fattorie didattiche e nei laboratori del gusto organizzati nelle aziende agricole e in classe. Essere presenti al Festival di Giffoni ha significato intercettare una vastissima platea di giovanissimi e formarli alla sana alimentazione e ai fondamenti della dieta mediterranea”.
Per diffondere, infine, la conoscenza delle filiere agroalimentari salernitane, è in onda da giugno la trasmissione televisiva “Panorama” su Lira Tv, realizzata da Coldiretti con la Camera di Commercio, per presentare le eccellenze agroalimentari del territorio. Una trasmissione che mostra un approfondito spaccato dello straordinario patrimonio agricolo locale. 
*vicedirettore Coldiretti Salerno

Rispondi