Famiglia Monetta, dinastia di panificatori

di Tonino Saviello

Il panificio Monetta è nato nel 1940 da un’idea di Giovanni Monetta, il quale aveva, fin da piccolo, l’aspirazione di fare il panettiere. Il primo locale era ubicato in via Nizza.

Gli insegnamenti ricevuti e la grande esperienza maturata sono stati poi tramandati ai due figli, Giuseppe e Salvatore che, con enormi sacrifici, riuscirono a diventare dei bravi fornai. Una vera e propria dinastia di panettieri quella dei Monetta: dopo Giuseppe e Salvatore, nel panificio fecero il loro ingresso i nipoti Carmine, detto “Nuccio”, Giovanni e Mario, con nuove sedi ci fu l’ingresso nel panificio Monetta dei nipoti Carmine (detto Nuccio), Giovanni e Mario, con nuove sedi ancora in attività in via Alfredo Capone.

Oggi della famiglia Monetta è rimasto solo Carmine a portare avanti con enormi sacrifici il forno. Carmine ancora oggi usa gli insegnamenti del padre e del nonno, con la tecnica della lievitazione madre, preparando e facendo crescere il pane molte ore prima.

Per il mitico e bravo Nuccio la giornata inizia alle 23, per terminare poi il giorno successivo verso le 12. Nonostante le difficoltà di oggi, con la presenza di tanti supermercati che anche nei giorni festivi sfornano il pane fresco, il nostro panettiere Carmine porta avanti con onore e dignità il buon nome della dinastia Monetta.

Rispondi