Rosaria Bracciante, impegno e passione per una vita a passo di danza

Fin da piccola, Rosaria Bracciante – esperta e bella ballerina di social dance – ha avuto l’aspirazione di diventare ballerina. Il papà Mario e la mamma Elena le fecero muovere i primi passi in tenera età. Già a cinque anni si notava la sua predisposizione nell’apprendere i rudimenti del ballo.

In coppia con il fratello Giuseppe, dava spettacolo nelle feste in famiglia. Era allora che mostrava il portamento dell’insegnante. Tra amici e amiche si organizzavano serate nelle abitazioni e Rosaria dava già le prime lezioni. Era l’era del rock’n’roll, del twist e del liscio.

Gli anni passarono e lei diventò un idolo per tutto il quartiere: la invitavano alle feste private per dare prova della sua bravura. Convolata a nozze con un altro amante del ballo, Ciccio Ottati, insieme crearono un circolo a Cologna: fu proprio lì che iniziò la vera storia di Rosaria. Visto che il gruppo diventava sempre più numeroso, ebbe la possibilità di creare – presso l’associazione Studi Marconi a Torrione, con il marito, la figlia Luisa e il genero Mirko, anche loro insegnanti di danza – una vera scuola di ballo, la New Age Stella Salerno.

Ora la scuola, che ha due sale da ballo, è ubicata al Parco Arbostella Ci sono circa 300 allievi di tutte le età e si praticano varie discipline: social dance, latini coreografici, kizomba, zumba, baby dance e gioco-danza e salsa-rueda.

Tonino Saviello

Rispondi