La forza degli italiani. La sanità della vergogna

di Andrea Pellegrino

Mi fanno rabbia i furbetti del cartellino e mi fanno ancora più rabbia quando si tratta di medici e di infermieri, o comunque di personale sanitario. Ne abbiamo viste e sentite tante. Alcune inchieste si sono concluse con assoluzioni, altre proseguono. Ma al di là della giustizia, degli avvocati e di tutto il resto c’è un fattore umano che è determinate in situazioni delicate.

L’ultima inchiesta riguarda l’hospice di Eboli. Tralasciando l’accusa di omicidio volontario per il medico che avrebbe ucciso, con una dose letale di medicinale, anzitempo un giovane malato terminale, restano l’amarezza e lo sconcerto per quel personale che avrebbe dovuto assistere malati di cancro, e i loro cari, nei momenti più tragici della loro vita. Dalle carte d’indagine emergono particolari che lasciano senza parole: telefonate al posto delle visite domiciliari; passeggiate, acquisti o riparazioni di auto invece di prestare il proprio servizio pubblico a favore dei pazienti.

Le storie che raccontiamo in questa edizione, emozionano prima noi. Sono vite al limite, vite che combattono con tutte le loro forze. E mentre raccontiamo il coraggio e anche la solidarietà di tantissime persone, non possiamo condannare sempre di più episodi di malasanità e di cronaca che si verificano nelle nostre strutture sanitarie.

Fino a quando esisteremo, nel nostro piccolo, saremo al fianco di chi lotta e contro chi commette abusi, continuando a denunciare quanto accade negli ospedali e negli ambulatori e continuando a sostenere chi subisce soprusi o chi è vittima di negligenze. Per ora, accanto alla tristezza delle storie di Alex ed Emanuele che raccontiamo, ci consolano le persone che sono state e sono accanto a loro in questa battaglia per la vita. A Emanuele e al piccolo Alex il nostro in bocca al lupo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...