Agli ordini di Mister Sciascione

Sabato Di Domenico, meglio conosciuto come mister Sciascione, è nato a Salerno il 22 novembre 1929. Ha coltivato la sua più grande passione, quella per il calcio, fin dalla giovane età, iniziando a giocare nel 1945 – per 3 stagioni – presso l’Audax Salerno. Successivamente viene richiamato dalla marina militare come sottoufficiale della flottiglia silurante.

Nel 1951 ha iniziato la carriera da allenatore con la Libertas Pastena del presidente don Gaetano Gubitosi, per poi passare ai dilettanti della Giffonese-Amato Salerno, dell’omonino patron Antonio Amato. Tra gli altri club in cui ha allenato anche la Sianese, la San Giorgese, il Solofra, la Valentino Mazzola, Lampara, Gian Battista Amendola, Us. Pastena Poste e Telegrafi, Frattese, Campigliano, Moka. Ha vinto 29 campionati di varie categorie, 2 tornei di Santa Teresa, 2 Trofei Bar. Una delle più forti squadre allenate da mister Di Domenico è stata la “Due Stella Salerno”, che ancora oggi porta sempre nel cuore.

E’ stato anche un grande atleta: campione italiano di tuffi e nuoto della Marina Militare. Mister “Sciascione” è anche un uomo di grande fede, devotissimo alla Madonna di Costantinopoli: ogni anno, al passare della Madonna al porticciolo di Pastena, per onorare la Vergine, si tuffava in mare e portava un mazzo di fiori sull’imbarcazione. Nel suo cuore vive sempre l’amore per la Salernitana e per tutte le squadre del sud.

Dalla moglie Giovanna ha avuto 3 figli: due maschi e una femmina. Il figlio Antonio sta seguendo le orme del padre, mentre il figlio Matteo ha giocato per vari anni nella Pro Salerno. Per 25 anni ha curato, a Pastena, la spiaggia e il porticciolo, e ha organizzato i Giochi della gioventù e Miss Scogliera.

Tonino Saviello

Rispondi