Maurizio Silvestri: «Don Nicola Gregorio? Meglio di Sacchi ed Herrera»

«Don Nicola Gregorio meglio di Sacchi e Herrera. Lui insegnava il gioco del calcio…». Parole al miele per l’ex tecnico delle giovanili del Vietri-Raito arrivano da Maurizio Silvestri. L’ex calciatore fu lanciato dal tecnico negli anni ’70.

Di recente è stata invitato dai suoi ex compagni a partecipare alla partita in memoria del fu Vietri-Raito…

«Ho accettato con piacere l’invito rivolto da alcuni dei miei ex compagni che hanno organizzato questo mini match. E’ stato bellissimo ritrovare i compagni di una vita: un’emozione infinita, dopo 40 anni il rapporto è rimasto immutato, incontrare gli amici di quando ero adolescente non ha prezzo, è stato il periodo più bello della mia vita».

Una carriera la sua proseguita lontano da Vietri sul Mare…

«Giocai nella primavera nel Rimini senza mai esordire. Era il 1978 e i romagnoli all’epoca militavano in B: il mago subentrò alla ventitreesima giornata. Era una figura davvero particolare: era ormai al termine della sua carriera. I suoi allenamenti erano scanditi da un ritmo incessante di gioco, da velocità. Qualche anno dopo conobbi anche Arrigo Sacchi: il suo era un metodo diverso di interpretare il calcio. E’ un visionario, che a me non è mai piaciuto. Secondo me non era un grande allenatore. Ti massacrava fisicamente e basta».

Rispondi