Ordine degli avvocati, il doppio mandato manda in crisi Salerno

di Alessandro Rizzo

La sentenza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n. 32781/18 del 19.12.2018, nello stabilire la retroattività del divieto del doppio mandato consecutivo ai fini della eleggibilità dei consiglieri dell’Ordine degli Avvocati, ha creato a Salerno uno sconquasso senza pari. Ed è una beffa che a scriverla sia stato proprio il Dott. Franco De Stefano, che ha operato per molti anni nel Foro salernitano. Il pronunciamento arriva peraltro a pochi giorni dalle imminenti elezioni per il rinnovo delle cariche. 

Fatto sta che non è passato un giorno e si sono immediatamente levate due voci contrapposte. Quella del presidente uscente, l’avv. Amerigo Montera, che dalle pagine de Il Mattino ha lasciato intendere l’intenzione di ricandidarsi e, dall’altra parte, un piccolo coro di indignati che già ne reclamano l’incandidabilità. 

Ora, mi astengo dal commentare la sentenza. Lo stanno facendo tutti. Gli avvocati in effetti fanno questo dalla mattina alla sera. Ma io voglio invece soffermarmi sull’aspetto, per così dire, più propriamente politico. 

Mi sono in effetti venuti in mente due interrogativi: come può il mero spirito di servizio essere tanto tenace da indurre chi ne è portatore a voler violare una legge e una sentenza che ne definisce oltre ogni dubbio il margine di operatività? E dall’altra, cosa può spingere alcuni avvocati a voler proporre una “alternativa” invece di proporre semplicemente un programma o almeno se stessi? 

Alla prima domanda ho cercato di dare una risposta e mi sono detto che forse Montera ha solo lanciato una provocazione. In effetti ho ascoltato il suo omologo dell’Ordine di Milano dire che le sentenze si rispettano anche quando non si condividono. Lo stesso principio ha messo nero su bianco il presidente di Oristano. Atti di stile, sì, ma anche un principio etico su tutti: si smette di essere giuristi se si ritiene che le sentenze vadano rispettate solo quando piacciono. Montera è uomo sensibile prima ancora che professionista affermatissimo e non cadrà in un errore del genere. 

D’altra parte, però, neppure si può trascurare che fino ad ora mai si era levato un coro così consistente ed anche autorevole nell’agone salernitano. Ma allora, qualcuno dirà, ne conosci qualche nome? Certo che sì ma non mi è consentito svelarli anzitempo. So però che dopo tre campagne elettorali sulla mia pelle alle elezioni comunali, il ruolo dell’elettore mi sarà ancora più gradito. In fondo la pluralità delle offerte è quanto di meglio ci sia per poter operare la scelta migliore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...