Gnocchetto con broccolo calabrese

di Roberta Memoli

“Vroccula e predicaturi doppu Pasca perdunu ‘u sapuri” (Broccoli e predicatori dopo la Pasqua perdono il sapore), dice un proverbio calabrese e quindi, prima che arrivi la Pasqua, oggi vi lascio la ricetta di un grande classico della cucina meridionale: la pasta col broccolo calabrese! Spesso arrivare alla fine del mese è una sfida ma, in cucina, mangiare bene con poco è semplice.

Un aiuto ci viene dai nostri nonni che, con le loro indicazioni, nel rispetto della tradizione e della stagionalità, ci hanno trasmesso ricette modeste e povere non certo nel gusto però e questa ne è la prova provata!!!

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr. di broccoli
  • 320 gr di gnocchetti sardi (o pasta corta)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3/4 filetti di acciughe sott’olio
  • peperoncino qb
  • 3/4 cucchiai di pecorino grattugiato
  • olio evo
  • sale q.b.

Procedimento. Puliamo i broccoli, sbucciando i gambi ed eliminando le parti più dure. Tagliamoli a pezzi e lessiamoli in acqua bollente salata. Scoliamoli e frulliamoli. Poi, nella stessa acqua, cuociamo le cimette per pochi minuti. Scoliamole e teniamo da parte. Non buttiamo l’acqua di cottura dei broccoli, perché lì cuoceremo la pasta. Nel frattempo, in una padella soffriggiamo lo spicchio d’aglio e i filetti di acciughe. Quando queste si saranno sciolte, aggiungiamo il peperoncino e dopo qualche minuto le cimette del broccolo. Cuociamo a fuoco vivace per 10 minuti ed aggiungiamo la crema ottenuta con i gambi frullati. Lessiamo la pasta scolandola al dente per mantecarla in padella con i broccoli e il pecorino grattugiato. Buon appetito.

Rispondi