La Passione rivive nella ceramica

Questo slideshow richiede JavaScript.

di Andrea Pellegrino

Vietri sul Mare è, a tutti gli effetti, un museo naturale della ceramica. Dalla Cupola maiolicata del Duomo di San Giovanni fino ad ogni angolo del territorio, il paese alle porte della Costiera Amalfitana parla di ceramica. Di quell’arte che riempie il corso cittadino con le sue tradizionali botteghe. Qui avviene qualcosa di unico: si produce, si lavora al tornio, si decora e si vede. Perfino la processione del Santo Patrono è ben impressa su un pannello posizionato all’interno del vicolo Passariello, a pochi metri dal Duomo cittadino. Ma c’è di più.

Seguendo i caratteristici vicoli del centro storico, non passa inosservata la via Crucis: quindici pannelli, raffiguranti quindici momenti con la resurrezione, disegnati da quindici artisti. Un percorso studiato in ogni suo dettaglio ma purtroppo poco valorizzato. Anzi inutilizzato, quasi nascosto, perfino nella settimana Santa. Forse dimenticato nonostante la grandezza delle opere posizionate in angoli e palazzi storici del centro cittadino. Tutte firmate da artisti di fama nazionale e internazionale che nel tempo hanno fatto conoscere il nome di Vietri sul Mare nel mondo. Inaugurate nel 2003, esposte sui nudi muri dei palazzi antichi del centro storico che scandiscono un percorso suggestivo e unico nel suo genere.

Quindici volte ci si può fermare ed ammirarle. Portano la firma di Armando Potenza, Enzo Caruso, Lucio Liguori, Ignazio Collina, Giovanni Cappetti (Giancappetti), Nello Ferrigno, Paolo Signorino, Salvatore Autuori, Antonio Petti, Luigi Manzo, Virginio Quarta, Franco Raimondi, Augusto Pandolfi, Luigi D’Amore e Antonio Della Gaggia, quasi tutti maestri ceramisti, scultori e pittori di questa terra. Ognuno ha disegnato la propria opera e da buon artista ed artigiano ha tenuto nascosta la sua tecnica fino alla fine.

Ogni artista ha utilizzato i suoi colori, la sua sensibilità regalando al territorio di Vietri sul Mare ma anche ai tanti visitatori uno spettacolo artistico unico. Degno, appunto, di un museo ceramico a cielo aperto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.