Esercizi di forza specifica nel calcio

di Luciano La Camera

Lo sviluppo di abilità tecnica di base con esercizi di tattica mirati, a tu per tu singolo e misto.

All’interno dell’obiettivo principale che l’esercizio propone, l’autore inserisce alcuni elementi aggiuntivi come la tecnica individuali: conduzione palla in slalom, conduzione e cross, il calciare, mentre per la tattica collettiva introduce nella fase finale: ripartenze 2 contro 1 o 2 contro 2, offrendo un gioco completo, simulando situazioni reali di gara senza momenti di pause per gli atleti. Questo esercizio si sviluppa per fasi tattiche diverse: nella prima, un momento di possesso e finalizzazione, poi una transizione negativa, favorendo un possibile duello in inferiorità numerica. Un ruolo importante lo riveste il mister, con la collaborazione dello staff tecnico: il tecnico deve incitare il gruppo affinché venga sempre tenuta alta l’attenzione in ogni azione di gioco.

Materiale: Palloni, cinesini, birilli, sagoma, over e 16 giocatori + portieri

Descrizione: Per l’esercizio va utilizzato metà campo, allestite quattro stazioni operative e di queste le zone A e C utilizzano la palla.

Sviluppo: L’esercizio inizia contemporaneamente per B che accelera verso la sagoma (in sovrapposizione) e entra in area di rigore, mentre A conduce la sfera fino ai due cinesini rossi e crossa per il compagno B che andrà a calciare in porta. D e C entrano in azione appena vedono crossare A. L’elemento D andrà in corsa veloce verso il paletto fino ai cinesini bianchi, mentre C con il pallone effettua uno slalom. Da ricordare che A dopo aver crossato, effettua dei balzi a piedi uniti superando degli over lateralmente per poi raggiungere in tempo il suo compagno B in un duello di 2 contro 2, contro D e C.

Variante: se il giocatore C è un difensore, allora si chiede di spazzare via il pallone invece di finalizzare in porta.

Rispondi