Lotito richiama Menichini per salvare la faccia e la B

di Matteo Maiorano

L’anno del centenario rischia di arricchirsi del capitolo più triste. La Salernitana, dopo il successo del Foggia sul Perugia, è costretta a far punti all’Adriatico per non rischiare di salutare la cadetteria. Tanti, troppi gli incroci che rischiano di mandar giù i granata dopo un’annata fallimentare sotto tanti punti di vista. Non vedere i co-patron nell’ultima mesta uscita all’Arechi contro il Cosenza è stato l’ennesimo pugno nell’occhio. E mentre da una parte Lotito sogna la coppa nazionale, dall’altra deve fare i conti con una piazza che 8 anni fa lo accolse da imperatore, mentre oggi vorrebbe vederlo far le valigie.

L’esonero di Gregucci sa tanto di sveglia: il tecnico dei tre punti aveva ben compreso quanto fosse drammatica la situazione già qualche settimana fa, quando, all’indomani della sconfitta contro il Carpi (già con un piede e mezzo in C), aveva chiesto ai tifosi di star vicino al sodalizio. Ora che il passaggio di consegne con Menichini, uomo non nuovo ad imprese come quella a cui oggi è chiamato, si è concretizzato, Gregucci avrà tutto il tempo di riflettere per i diversi errori commessi.

Il tecnico di Ponsacco è chiamato a violare l’Adriatico con una squadra che sembra con la testa altrove e che della tradizione granata ha compreso ben poco. La crisi di risultati, che costringerà Menichini a portar via da Pescara l’intera posta in palio, ha radici più profonde delle recenti sconfitte: è frutto di assenza, improvvisazione, di un mercato fin troppo magro e di scarso attaccamento.

La rosa granata, per numeri e blasone, non merita certo di uscire di scena così, ma se manca il mordente qualche problema sotto ci sarà. Il giocattolo è ormai rotto: resta da salvare la categoria e provare a regalare alla piazza l’amara consolazione di una permanenza in B ormai divenuta per alcuni un peso.

RUSH FINALE (sabato ore 15)
PADOVA-LIVORNO
CARPI-VENEZIA
VERONA-FOGGIA
PESCARA-SALERNITANA

CLASSIFICA
SALERNITANA 38
LIVORNO 38
FOGGIA 37
VENEZIA 35
PADOVA 30
CARPI 29

TUTTE LE POSSIBILI COMBINAZIONI
Salernitana salva se:
-Vince a Pescara
-Pareggia all’Adriatico, il Livorno non supera il Padova e il Foggia non vince a Verona

Salernitana ai play-out se:
-Perde a Pescara e il Livorno vince o pareggia contro il Padova
-Perde a Pescara e il Foggia vince o pareggia al Bentegodi
-Pareggia a Pescara, il Livorno supera i veneti e il Foggia vince a Verona

Salernitana direttamente in C se:
-Perde a Pescara, il Livorno vince o pareggia a Padova, il Foggia vince o pareggia al Bentegodi e il Venezia batte il Carpi

CLASSIFICA AVULSA

La possibilità di arrivo a pari punti non è così remota. In caso di arrivo a pari punti la Salernitana vanta gli scontri diretti a favore contro il Livorno, mentre è messa peggio sia con il Foggia che il Venezia.
– Se chiudessero il campionato a quota 38 Salernitana, Livorno, Foggia e Venezia, a retrocedere sarebbe il Foggia, ai play-out andrebbero invece Salernitana e Venezia.
– In caso di arrivo a tre con Foggia e Livorno, i granata andrebbero agli spareggi con i pugliesi.
– In caso di arrivo a tre con Livorno e Venezia, i toscani resterebbero in B senza disputare gli spareggi, cui prenderebbero parte invece Salernitana e Venezia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...