Paccheri ai frutti di mare

di Roberta Memoli

Pacchero deriva da un termine greco che significa “schiaffo a piena mano”. In dialetto Napoletano pacchero è sinonimo di schiaffo e per questo motivo questo formato di pasta viene chiamato anche Schiaffoni. Essendo poi di dimensioni assai grosse, quando viene versato nel piatto emette un rumore che ricorda molto il suono di uno schiaffo. Un tempo i paccheri erano la “ pasta dei poveri” perché grazie alle loro dimensioni ne bastavano pochi per riempire il piatto. Oggi li propongo in una veste succulenta, saporita, ricca di gusto e colori, prelibata, gustosa e di grande effetto: ai frutti di mare.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di paccheri (trafilati al bronzo)
  • 500 gr di vongole
  • 700 gr di cozze
  • 300 gr pomodorini ciliegino o datterino
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio evo 6 cucchiai
  • sale qb
  • prezzemolo fresco qb

Procedimento. Mettiamo a spurgare le vongole in acqua salata per un paio d’ore. Puliamo le cozze grattando il guscio ed eliminando il bisso. Soffriggiamo uno spicchio d’aglio in 2 cucchiai di olio evo. Quando è dorato togliamolo ed aggiungiamo le vongole e le cozze. Copriamo con coperchio e facciamo cuocere per 5/6 minuti a fiamma vivace per farle aprire. Sgusciamole lasciando da parte qualche frutto col guscio e eliminiamo quelli che non si sono aperti. Filtriamo l’acqua di cottura e teniamola da parte. In un ampio tegame, rosoliamo uno spicchio d’aglio con il resto dell’olio evo (4 cucchiai). Appena è dorato togliamolo e aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà. Lasciamoli cuocere finché non avranno formato un bel sughetto. A questo punto aggiungiamo cozze e vongole con l’acqua filtrata e il prezzemolo fresco tritato finemente. Regoliamo di sale. Nel frattempo facciamo cuocere i paccheri in abbondante acqua salata. Scoliamoli al dente e terminiamo la cottura nell’intingolo di pomodorini e frutti di mare. Serviamo subito decorando i piatti con le vongole e cozze in guscio che abbiamo tenuto da parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.