La torta versata

di Roberta Memoli

Finalmente una torta furba! La torta versata, grazie alla sua modalità di cottura, consente di preparare un dolce farcito senza che il ripieno coli, miseramente sul fondo, durante la cottura. È una torta morbida con un impasto che si può personalizzare con aromi diversi a seconda del ripieno. È una torta, innovativa, versatile, facilissima da preparare e soprattutto buonissima da gustare per colazione, merenda o fine pasto goloso.

Ingredienti

  • 3 uova
  • 300 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • un bicchiere di latte
  • 100 ml di olio
  • un vasetto di yogurt intero bianco
  • una bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 100 gr di uvetta
  • otto mele golden

Procedimento. Cominciamo con lo sbucciare le mele e passarle in padella con una noce di burro, un cucchiaio di zucchero di canna e un cucchiaino di cannella. Appena morbide le frulliamo e aggiungiamo l’uvetta, strizzata, che abbiamo tenuto in ammollo in acqua tiepida per una mezz’ora. Teniamo da parte. Lavoriamo le uova assieme allo zucchero fino a rendere il composto chiaro e spumoso. Aggiungiamo lo yogurt, la buccia di limone e a filo, sempre lavorando, l’olio e il latte. Incorporiamo, setacciati, la farina, il lievito e il pizzico di sale. Lavoriamo ancora un po’ con le fruste elettriche. Imburriamo e infariniamo uno stampo da 22/24 cm e versiamoci poco più di metà impasto. In forno statico preriscaldato 180 ° per 20 minuti. Sforniamo e spalmiamo il composto di mele e uvetta lasciando un po’ di spazio vuoto ai bordi. Copriamo col rimanente impasto e lasciamo cuocere ancora per altri 20 minuti. Farà fede la prova stecchino. Lasciamo raffreddare e serviamo cosparsa di zucchero a velo.

Rispondi