Torna Gambino, terza fascia per Alfieri. Restano in sella Valiante e Canfora

di Marta Naddei

Un ritorno in grande stile, due conferme e due prime volte. Dalla scorsa domenica, anche i cinque comuni salernitani con popolazione superiore ai 15mila abitanti hanno i loro nuovi sindaci.

Il turno di ballottaggio non ha consegnato molte sorprese, con i risultati che – in buona sostanza – si sono attenuti ai pronostici della vigilia. La competizione elettorale è stata particolarmente tirata a Scafati, comune che torna – dopo oltre due anni di commissariamento – ad avere un primo cittadino e un Consiglio comunale. A guidare l’amministrazione scafatese sarà Cristoforo Salvati, candidato di Fratelli d’Italia e Lega, che ha battuto di poco il candidato civico ma di estrazione di centrosinistra, Michele Russo: 51,87% per il primo e 48,13% per il secondo.

Torna a indossare la fascia tricolore, dopo averla lasciata per approdare in Consiglio regionale, Alberico Gambino che, al secondo turno, ha avuto la meglio – dopo aver già sfiorato la vittoria lo scorso 26 maggio – su Salvatore Bottone, sindaco uscente nonché ex vicesindaco dello stesso Gambino. Con l’elezione di Alberico Gambino si libera, di fatto, un posto nel Consiglio regionale della Campania: qui, dovrebbe subentrare, fino alla fine della legislatura, l’attuale sindaco di Sant’Egidio del Monte Albino, Nunzio Carpentieri. Se quest’ultimo dovesse, però, optare per restare alla guida del suo Comune, in aula regionale approderebbe Salvatore Arena.

Di ritorno sullo scranno più alto del Consiglio comunale anche Gianfranco Valiante, che è stato rieletto nella sua Baronissi, dopo la sfiducia dello scorso febbraio. L’ex consigliere regionale di Campania Libera ha avuto ragione del suo ex assessore all’urbanistica, Luca Galdi (54,46% – 45,54% le percentuali definitive).

Terza fascia tricolore per Franco Alfieri che, dopo aver indossato quelle dei comuni di Torchiara e Agropoli, si appresta a vestire anche quella di Capaccio Paestum. Qui, il già capo della segreteria del presidente della Regione, De Luca, ha avuto la meglio sull’ex primo cittadino Italo Voza, uscito sconfitto dalle urne per la seconda volta consecutiva. La vittoria di Alfieri – dopo una campagna elettorale già caratterizzata dall’inchiesta per voto di scambio politico-mafioso – ha portato con sé la prima polemica: il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Michele Cammarano, ha infatti denunciato – con tanto di supporto video – una vera e propria sfilata, durante i festeggiamenti per l’elezione, di sette ambulanze, appartenenti alla ditta di Roberto Squecco (già condannato per estorsione con metodo mafioso). Un avvenimento dal quale, però, il neo sindaco ha immediatamente preso le distanze.

Infine, resta in sella Giuseppe Canfora a Sarno: il già presidente della Provincia ha battuto il candidato civico Giovanni Cocca, vera sorpresa di questa tornata elettorale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...