Trasmissione del pallone: tecnica o tattica?

di Luciano La Camera

La trasmissione del pallone o passaggio (gesto tecnico) nel calcio giocato, è un mezzo per muovere la sfera da un compagno all’altro, e quindi si concretizza materialmente in un “calcio” (o colpo di testa) tra chi trasmette e chi riceve, effettuando un controllo sulla sfera. Diremo anche che in questa situazione; “di dare” e “ricevere palla”, si può intendere come un inizio di possesso palla o di un principio di fase offensiva, che prevede tutta una serie di obiettivi tattici: l’avvicinamento della porta avversaria e ingannare gli avversari sulle proprie intenzioni. Diremo semplicemente che, secondo il nostro modesto pensiero, la tecnica e la tattica durante le fasi di gioco diventano una cosa unica e complementare.

Da questa breve analisi, gli allenatori possono comprendere l’importanza di organizzare e creare esercizi che, non solo addestrano e raffinano la tecnica individuali dei giocatori, ma danno una continuità di evoluzione nella tattica di squadra. In questo articolo, andiamo a vedere come si può trasformare l’esercizio (dal semplice al difficile) di tecnica di passaggio e ricezione in un esercizio valido di tattica di gruppo.

Nell’esercizio n°1 abbiamo posto i giocatori in 4 stazioni (in una forma quadrato) a una distanza di 10 metri tra le stazioni. Qui chiediamo ai calciatori semplici combinazioni e movimenti di base: da ricordare che i giocatori che saranno presenti nelle stazioni in alto, effettuano il passaggio obbligatoriamente al compagno situato di fronte, mentre alle stazioni in basso, gli atleti effettuano obbligatoriamente un passaggio in diagonale verso la stazione opposta. Ad ogni tipo di passaggio, si chiede ai ragazzi di effettuare una corsa verso la stazione posta di fronte (il dai e vai). Inizialmente si lavora con un solo pallone, ma appena recepito il meccanismo, si inserisce il secondo pallone, per aumentare le difficoltà.

Con l’esercizio n°2 abbiamo aggiunto al quadrato precedente, due stazioni laterali, formando una nuova figura la croce. Questo evoluzione, ci permette di addestrare e inserire la tattica dell’uno-due (triangolazione). Le regole sono uguali all’esercizio antecedente, ma si inizia col passaggio corto laterale per effettuare una triangolazione prima di trasmettere palla al compagno posto di fronte; gli atleti che si trovano nelle due stazioni laterali, dopo aver chiuso la triangolazione, effettuano e accompagnano l’azione in una corsa verso la stazione di ricevimento. Anche in questo esercizio, si inizia con un pallone, poi successivamente si inserisce il secondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.