Regionali: De Luca corre, gli altri no

di Andrea Pellegrino

Roma mantiene tutti con il fiato sospeso. La sorte del governo mette in preallarme soprattutto chi spera di poter ritornare in Parlamento, o peggio ancora chi fa parte di questa legislatura e rischia di tornare a casa anzitempo, con l’incognita della ricandidatura. In tutto questo, in una estate rovente, il clima si accende in vista delle prossime elezioni regionali.

Vincenzo De Luca corre cercando di recuperare terreno, soprattutto nelle altre province della Campania. Sa bene che almeno su Salerno città potrà contare mentre sul resto dipenderà sicuramente dall’offerta degli altri schieramenti. Ma il governatore corre e recupera in un sol colpo Nicola Caputo, il grande escluso alle ultime europee, e il neo sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri che nonostante l’elezione a primo cittadino ha bisogno del doppio incarico e di avere un piede anche a Palazzo Santa Lucia. I pressing delle opposizioni non sono bastati e nonostante tutto Alfieri, pur cedendo l’agricoltura a Caputo, ha conquistato la delega per la “valorizzazione di Salerno Sud”. Insomma tutto o nulla. La solita questione di opportunità? Certo, ci sta tutta così come c’è un paradosso secondo il quale un sindaco non può fare in contemporanea il consigliere regionale o peggio ancora l’assessore mentre un delegato, con piene funzioni, sostanzialmente (così come Alfieri ha gestito l’agricoltura) sì. Ma questo fa parte della politica 2,0.

Tornando alle regionali, con occhi ben puntati a Montecitorio, il centrodestra avrebbe non troppo tempo per scoprire le sue carte. Soprattutto per definire la coalizione. Certo è che una spaccatura farebbe disperdere il consenso, portando così l’intera area di centrodestra ad una sconfitta quasi scontata.

Difficoltà che sono anche interne al Movimento 5 Stelle che, tra tensioni con la Lega, fibrillazioni nel governo e dubbi sul futuro politico, ancora deve sciogliere le riserve. Anche in questo caso, al di là del candidato governatore, una corsa solitaria sarebbe alquanto difficile. Infine de Magistris che, tra un annuncio e l’altro, resta sull’Aventino.

Il tutto mentre De Luca corre. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.