Alici fritte

di Roberta Memoli

Le alici, il pesce azzurro per antonomasia, era un tempo considerato il cibo dei poveri. Il Golfo di Salerno ne era ricco, oltre che fertile e fruttuoso. Ricordo le lampare di notte e i pescatori che, sulle loro “cianciole”, tiravano su reti piene di pesci che al mattino brillavano, lucenti e freschissimi, sui banchi del mercato. Oggi sono cambiate tante cose ma il gusto dei ricordi, almeno quello, non è intaccato dal tempo. Cuciniamo insieme le alici fritte.

Ingredienti per 4 persone

  • 800 gr di alici
  • sale e pepe qb
  • farina qb
  • limone qb
  • Olio di semi di arachidi per friggere qb

Preparazione. Sciacquare le alici pulite in acqua fredda e metterle a scolare su un piatto. Versare la farina in una ciotola e passarvi, una alla volta, le alici. In una padella portare a temperatura l’olio (il segreto per una buona frittura è appunto la scelta dell’olio che deve avere un alto punto di fumo, come quello di arachidi, che per questo tipo di frittura deve raggiungere i 170-180°) e tuffarvici le alici girandole con attenzione fino a quando saranno ben dorate. Metterle su carta assorbente e servire. Si condiscono a piacere con sale pepe e limone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...