I Monti Alburni perdono il loro riferimento, addio a Pasquale Cappelli

di Oreste MOTTOLA

Quando era stata appena annunciata la chiusura estiva del Rifugio Panormo agli appassionati – via social – è arrivata la ferale notizia: Pasquale Cappelli non era più. È morto a 61 anni. Era il simbolo dei monti Alburni e il gestore del rifugio del Panormo, una struttura che aveva progettato pezzo per pezzo.

Pasquale non è più. Senza elettricità e isolato telefonicamente, il Panormo di Ottati era una vera esperienza di vita. In molti rimanevano anche la notte, quando, al tepore di un falò, si rimaneva a parlare, spesso tra sconosciuti, a lungo. Tutti però conoscevano Pasquale ed erano lì per lui. Operaio della comunità montana era riuscito a ottenere i sentieri del trekking. «E nessuno si perde più», raccontava orgoglioso. Numerosi i messaggi di cordoglio. Tra questi il sindaco di Ottati, Elio Guadagno.

«Risveglio attonito e triste per la Comunità di Ottati e degli Alburni. Improvvisamente, Pasquale ci ha lasciati. Un ottatese di adozione, Pasquale era originario della vicina S. Angelo a Fasanella, che aveva fatto – afferma il sindaco – della montagna di Ottati la sua pelle. Ne conosceva ogni luogo. Da oggi, i Monti Alburni sono più soli, più tristi». Sapori autentici e ritmi slow: ecco il Cilento amato dalle star Porto Infreschi a Marina di Camerota nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, provincia di Salerno. Da Lino Banfi a Mario Martone, da Serena Autieri a Simone Cristicchi: in tanti lo scelgono per ritrovare equilibrio e serenità. Ecco i loro consigli.

Scappare dall’afa cittadina cercando rifugio nel cuore del Cilento. Dove il pluripremiato mare cristallino è certo un valore aggiunto, ma è soprattutto nell’identità dei luoghi e nell’enogastronomia che le celebrità italiane trovano ciò che cercano. Consigli d’autore, dunque, da scoprire nel volume “Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni” delle Guide di Repubblica. Un consiglio su tutti: scegliere proprio questo fazzoletto di Campania. Perché? “Le conversazioni con la gente, genuina e semplice, interessante e vera”, sentenzia Peppe Servillo, che ha una bellissima tenuta privata eletta a suo buen ritiro, a Punta Licosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.