Al via oggi l’Augmented World Expo 2020

di Luciano Ragazzi*

Oggi alle 17.00 (ora italiana) prende il via l’Augmented World Expo 2020 (AWE 2020 – https://www.awexr.com/ – #awexr – #awe2020) il più grande evento al mondo dedicato esclusivamente al settore della Realtà Aumentata. Ringrazio l’AWE per avermi accolto tra i suoi Guest Analyst. 

Ad aprire l’agenda dei lavori sarà Ori Inbar, il co-fondatore e CEO di AugmentedReality.org oltre che il co-fondatore di Augmented World Expo. Dal 2010, la missione di AWE è stata quella di rappresentare e valorizzare il settore AR e VR (XR) nel mondo. All’AWE partecipa il meglio che il mondo esprime nel settore. I migliori professionisti, i più importanti leader di pensiero, le startup più innovative e le aziende leader mondiali.

Nel suo discorso di benvenuto, Ori Inbar immaginerà il mondo spaziale del 2030.

Leggendo la biografia di Ori Inbar si rimane sorpresi per i grandi successi professionali raggiunti: doppia specializzazione in Informatica e Cinema presso l’Università di Tel Aviv, Master presso la INSEAD University; Co-fondatore e CEO di Ogmento, società  con sede a New York City che sviluppa giochi di realtà aumentata e che ha sviluppato esperienze AR per Penguin Publishing, SAP, Orange Telecom, Smith and Nephew e PBS; fondatore di Games Alfresco, un blog di realtà aumentata; co-fondatore dell’Augmented Reality Event (ARE), la conferenza più importante ed influente del mondo per AR; responsabile del posizionamento e del marketing come Senior Vice President di Solution Marketing di SAP; uno dei primi dipendente della TopTier Software start-up che nel 2001 è stata acquisito da SAP per $ 400 milioni.

A seguire nei vari ambienti virtuali tanti relatori delle più importanti aziende del mondo. Al link https://www.awexr.com/usa-2020/agenda si può vedere l’agenda completa.

Tra le chicche da seguire citiamo sicuramente Ivan Poupyrev. Negli ultimi 20 anni ha inventato, sviluppato e introdotto sul mercato una serie di tecnologie rivoluzionarie che consentono la fusione dell’interattività digitale e fisica in oggetti e dispositivi di tutti i giorni. Ivan è attualmente direttore dell’ingegneria nel gruppo Advanced Technology and Projects (ATAP) di Google, dove guida un team concentrato sull’invenzione e la realizzazione di tecnologie di interazione per le nostre future vite digitali. Precedentemente alla Walt Disney Imagineering Research Division e al Sony Computer Science Labs di Tokyo, il suo lavoro è stato pubblicato in importanti conferenze scientifiche, ha ricevuto riconoscimenti dalla critica a livello internazionale ed è stato riconosciuto con numerosi premi. Autore pubblicato e relatore TED, Ivan è stato riconosciuto come uno dei 100 personaggi più creativi al mondo da Fast Company ed è stato insignito del National Design Award 2019 per “Interaction Design”.

Nel suo spech ci parlerà delle sue esplorazioni del presente e del futuro in cui tecnologia, connettività e intelligenza sono intessute nel tessuto stesso delle nostre vite. Descriverà la sua visione del mondo come un’interfaccia in cui tutto è connesso e interattivo, un mondo visto attraverso una lente di progetti che coprono oltre 20 anni di ricerca e che abbraccia e collega una varietà di campi dalla realtà aumentata e virtuale, interfacce tattili, radar, tessuti intelligenti e piante interattive. Lo spech si concentrerà sulle sue più recenti esplorazioni nella creazione di futuri ambienti informatici: un pico-radar per la consapevolezza e interazione gestuale senza contatto (Progetto Soli) e una piattaforma per la produzione su larga scala di prodotti interattivi e connessi (Progetto Jacquard).

A seguire Daniel Plemmons di Microsoft. Daniel Plemmons è un designer di interazioni che sviluppa esperienze XR per le persone. Ha creato sistemi di progettazione, strumenti, kit di sviluppo e un’interfaccia utente su misura per la realtà aumentata e virtuale sia in Leap Motion che in Microsoft.

A seguire faremo un tuffo nel team Immersive Arts di Google, un gruppo di designer e artisti tecnici che creano esperienze di realtà aumentata e realtà virtuale originali, con Todd Shaiman fondatore e guida del team di Immersive Arts di Google. Prima di Google, Todd ha ricoperto diversi ruoli di leadership presso Pixar Animation Studios, dove i suoi crediti includono i film d’animazione premio Oscar Inside Out, Up and Brave. Ha anche lavorato come produttore cinematografico indipendente, di recente sul cortometraggio pluripremiato So Much Yellow.

Per la sezione Museum of Other Realities si susseguiranno John Orion Young GIJOYWORLD), Jesse Damiani (Southern New Hampshire University), René Pinnell (Kaleidoscope), Steve Teeple (Steve Teeps), Mez Breeze (Mez Breeze Design) e Jacquelyn Morie (All These Worlds, LLC).

La prima giornata si prospetta scoppiettante. Sarà una bella settimana di approfondimento e sicuramente, vista la differenza di fuso orario, con poco sonno. Ma come di dice … chi dorme …

*Ingegnere dell’Informazione

Rispondi