A Cetara e Maiori interdetta temporaneamente la fruizione delle spiagge libere: via libera dal 30 maggio

di Andrea Bignardi

Ingressi contingentati e controllo degli accessi alle spiagge libere per ripartire in sicurezza. È questa la linea che sarà adottata dai sindaci della Costa d’Amalfi in vista della futura stagione balneare. Nonostante il crollo delle presenze estere non mancherà, infatti, un ingente flusso di ingressi “di prossimità”, fatto da bagnanti provenienti principalmente dalle aree limitrofe della regione. Un afflusso che preoccupa i primi cittadini che in alcuni casi (come a Cetara e Maiori) hanno scelto per il primo fine settimana successivo alla fine del lockdown di interdire la fruizione delle spiagge libere per organizzarsi al meglio sulla base dell’ordinanza di Palazzo Santa Lucia. “Quando è uscita l’ordinanza venerdì sera sulla riapertura delle spiagge sabato mattina non avrei potuto organizzare la balneazione in una notte, visti gli ingenti flussi che solitamente nel fine settimana si dirigono verso la Costiera – commenta il sindaco di Cetara Ferdinando Della Monica – Per questo ho scelto di produrre sabato un’ordinanza sindacale nella quale ho disposto l’interdizione alla fruizione delle spiagge”. Obiettivo è quello di garantire una ripresa delle attività balneari in piena sicurezza, garantendo il distanziamento sociale nonostante gli oggettivi limiti di spazio del territorio comunale e scongiurando una nuova diffusione del contagio. “Da sabato 30 però – aggiunge – la balneazione sarà disciplinata ed entrerà a pieno regime insieme alle attività da diporto. Ci sarà un bagnino che controllerà la spiaggia libera, per la quale occorrerà la prenotazione. La priorità per il sottoscritto è innanzitutto la tutela sanitaria di visitatori e dei nostri cittadini : al momento non abbiamo nessun caso in paese e proprio per questo motivo cercheremo di non abbassare la guardia, nella tutela generale di tutti”. Ad anticiparsi, invece, rispetto agli altri comuni della Divina è stata Vietri Sul Mare che già nell’ultimo weekend ha aperto le porte delle sue spiagge a bagnanti e visitatori. Gli arenili della frazione Marina, infatti, sono costantemente vigilati dalla polizia locale, dall’Anta e dal neo gruppo della protezione civile. Un coordinamento interforze che ha consentito così l’avvio, seppur in maniera ridotta e secondo le misure imposte dal governo e dalla Regione Campania, della stagione balneare. «Vietri sul Mare – spiega il sindaco Giovanni De Simone – è un territorio sicuro, grazie alle iniziative che abbiamo programmato e ora realizzato per assicurare la tranquillità a quanti verranno sul nostro territorio e, naturalmente, ai nostri concittadini. Imponente il servizio di controllo per il rispetto di tutte le norme imposte per il contrasto del Covid 19. Misure che verranno incrementate anche nei prossimi giorni e con la ripresa in pieno delle attività».

Annunci

Rispondi