MUSICULTURA 2020: COSTANZA E I SUOI 100 MAGLIONI

di Antonio Sica

Un nome principesco, una chioma bionda e la forza dei suoi vent’anni. Il suo nome è Costanza e nonostante la sua giovane età è riuscita a conquistare un posto tra i 16 finalisti del XXXI Festival della canzone popolare e d’autore italiana Musicultura. L’ambizioso traguardo è stato raggiunto grazie al brano “100 maglioni”, di cui è interprete e autrice: “Questo brano racconta le fragilità di ogni persona che inizialmente possono essere viste come debolezze – racconta l’artista livornese – ma in realtà sono punti di forza che ci rendono unici e umani. Le fragilità mettono a nudo l’anima, ci rendono veri e connettono le persone tra loro”. Il suo cantato e le sonorità in questione proiettano l’ascoltatore in un’atmosfera che potremmo definire onirica, che si sposa perfettamente con le immagini del videoclip ufficiale del brano; l’insieme di frame ci porta tra il profumo di ambra e i colori autunnali, dove custodite tra la lana dei maglioni e la bellezza della natura ci sono le nostre debolezze. Con tre singoli all’attivo e in attesa del suo primo album, Costanza ha iniziato all’età di 14 anni ad amare e fare musica e da subito a mescolare le note con le parole, per raccontare i suoi sogni, le sue fantasie, le sue irrequietezze e le sue tentazioni. Oggi ventenne vuole incontrare chi sappia condividere con lei queste emozioni: un pubblico piccolo o grande che sia, al quale poter parlare di quello che risuona nella sua mente e nel suo cuore. La grande occasione per farlo è dietro l’angolo e porta il nome di Musicultura 2020, che rappresenterà anche il ritorno ufficiale alla musica dal vivo. La Città di Recanati e l’Aula Magna del Palazzo Comunale faranno da sfondo alla competizione, in diretta nazionale su Radio1 Rai. Su sedici finalisti saranno poi otto i vincitori che accederanno alla fase finale della manifestazione. Due di loro saranno designati da una votazione su Facebook, i restanti sei vincitori saranno espressi dalle scelte del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura (Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Enrico Ruggeri, Luca Carboni, tanto per citarne alcuni). I talentuosi otto saranno protagonisti, assieme ad ospiti illustri, delle serate di spettacolo conclusive del festival all’Arena Sferisterio di Macerata, rinviate a causa dell’emergenza pandemica a fine agosto.

Rispondi