Imma Vietri (FdI): «Retromarcia della Regione sulle pensioni»

​“Sull’integrazione che avrebbe portato a mille euro l’indennità spettante a tutti i pensionati della Campania, De Luca innesta la retromarcia infischiandosene delle aspettative generate, esattamente come già avvenuto per decine di migliaia di famiglie con figli al di sotto dei 15 anni”. Lo afferma Imma Vietri, dirigente di Fratelli d’Italia. “Ancora una volta – spiega l’esponente di Fdi – il Presidente della Regione dimostra di non conoscere la realtà socio-economica della popolazione campana, ignorando il numero di persone che vivono con pensioni al di sotto dei mille euro. Così, dopo aver annunciato che per due mesi tutti i pensionati al minimo avrebbero avuto dalla Regione una integrazione per arrivare a mille euro, ricevuto il dato dei possibili beneficiari si è reso conto che i fondi che aveva stanziato erano insufficienti. E, quindi, stando all’ultimo annuncio, ha destinato le risorse solo a chi percepisce meno di 500 euro, con la conseguenza che i titolari delle pensioni più basse arriveranno a mille euro, quelli che hanno una pensione di reversibilità o una pensione di vecchiaia integrata al minimo continueranno a ricevere l’importo ordinario, di poco superiore a 500 euro. Eppure, il sito della Regione continua a riportare che i beneficiari sono tutti i titolari di pensioni inferiori a mille euro”. La dirigente di Fratelli d’Italia rimarca le conseguenze dell’annuncio a cui, ancora una volta, De Luca non ha fatto seguire i fatti: “È inutile dire che in tanti avevano fatto affidamento sui soldi in arrivo, magari per poter aiutare figli e nipoti in difficoltà in conseguenza della crisi. È la stessa cosa accaduta col bonus famiglia: solo una minima parte delle decine di migliaia che hanno fatto richiesta otterrà il bonus”.

C’è poi un aspetto politico su cui si sofferma Imma Vietri. “Il governatore ha liquidato la retromarcia sulle pensioni come un problema del Governo e dell’Inps. Lungi da me difendere un Governo che anche in questo momento di crisi ha mostrato palese incapacità, ma ricordo – dice l’esponente di Fdi – che al Governo ci sono i 5 Stelle e il Pd, che è il partito del governatore della Campania e che sosterrà De Luca anche alle prossime elezioni. E poi un presidente di Regione, così come qualsiasi amministratore locale, dovrebbe assumersi le proprie responsabilità e ammettere di aver fatto male i conti per attuare le misure che aveva annunciato in pompa magna”.

“Le famiglie, i pensionati, i cittadini tutti della Campania meritano rispetto – conclude Imma Vietri – È per questo che è necessaria quella svolta che solo il centrodestra è in grado di garantire”.

Rispondi