Il Comune di Salerno illuminato di granata

Era l’afoso luglio del 2011 quando Mezzaroma, insieme al cognato Lotito, prendeva le chiavi della storia granata attraverso l’intermediazione dell’amministrazione comunale, nel Salone dei Marmi di Palazzo di città. Nove anni dopo il costruttore romano ridà appuntamento alle istituzioni all’uscio del Comune, festeggiando in maniera sobria e contenuta il centounesimo compleanno della Salernitana. L’edificio, colorato di granata, ha riconnesso idealmente il mondo della politica con l’altra istituzione dei salernitani, la Bersagliera. «Sono passati tanti anni dal mio approdo a Salerno – commenta Mezzaroma – ed il mio legame con la città è sempre molto forte. Mi sono sempre considerato un salernitano adottivo e fa sorridere rivedere il territorio uscire dal guscio cui è stato costretto a restare nel periodo di lockdown».

red. l’ora

Annunci

Rispondi