Nicholas Esposito denuncia l’inutilità dell’ospedale modulare, fortemente voluto da Vincenzo De Luca

L’ospedale “stile Cina” allestito al “Ruggi” e costato più di 2,5 milioni al momento risulta totalmente inutile. “I lavori – commenta Nicholas Esposito, coordinatore provinciale Lega Salvini Premier- sono stati conclusi a tempo di record. De Luca voleva competere con i cinesi ma, nonostante la velocità, non ci è riuscito! Una fatica inutile, come del resto ben evidenziato da Report, dal momento che in provincia esistono interi reparti vuoti che potevano essere utilizzati per l’emergenza Covid. Ma questo non avrebbe fatto scena, il serpentone di tir in arrivo in Campania non sarebbe stato ripreso da appositi droni, quindi ipotesi scartata e ospedale modulare realizzato”.
Alcune indiscrezioni trapelate evidenziano inoltre che mancherebbe ancora qualche ultimo collaudo all’interno dei moduli e quindi le chiavi della struttura modulare non sono ancora nelle mani dei medici che vi dovranno prendere servizio. “Una struttura che al momento potrebbe essere comunque messa al servizio della comunità, senza necessariamente dover aspettare la nuova ondata Covid che ci auguriamo non arrivi. De Luca pensi alla sanità campana, ai rifiuti, alla disoccupazione, alla promozione del territorio e lasci perdere i teatrini televisivi”.

Leggi anche: Sanità campana al tempo del Covid, raffica di inchieste giudiziarie e contabili

Rispondi