Caramagna: «Minacciato da Mucio, lo denuncio»

«Esci dalla tastiera, sai dove trovarmi». È il commento di Mariano Mucio, presidente di una società partecipata del Comune di Salerno, rispondendo ad un post su facebook. L’interlocutore è Daniele Caramagna, attivista civico, membro dei ‘figli delle chiancarelle’ e attivo nelle battaglie contro il Crescent e le Fonderie Pisano, che ora ha affidato tutto al proprio legale. La conversazione prosegue e le parole non cambiano il ritmo. In ballo si tirano anche altri internauti. «Si tratta di offese gratuite – spiega Caramagna – se non fosse che abbia un incarico pubblico mi sarei fatto una risata. Ma devo proteggere la mia dignità e soprattutto le istituzioni che sono rappresentate da queste persone. Ecco perché agirò per vie legali». Naturalmente gli screen sono già conservati.

Annunci

Rispondi