Mondragone. Ben venticinque i casi di Covid19

Aumenta il numero dei contagiati nel focolaio di Mondragone, in provincia di Caserta, in cui è stata disposta la zona rossa nel quartiere ex Cirio, abitato da una nutrita comunità di origine bulgara. I contagiati sono saliti a venticinque su 520 test analizzati, altri 63 test invece devono essere ancora processati. La buona notizia è che la maggioranza dei positivi risulterebbe essere asintomatica, o comunque in condizioni di salute non tali da destare particolari preoccupazioni: per i pazienti che necessitano del ricovero ospedaliero si sta valutando il trasferimento presso il Covid Hospital di Maddaloni. Visti gli esiti dei tamponi in corso di analisi e la vastità dell’operazione di screening in corso è plausibile un sensibile aumento dei nuovi positivi in Regione nella giornata di domani. Si tratta del secondo focolaio rilevato al Sud dopo la riapertura dei confini regionali. Anche a Palmi, nel reggino, era stata disposta domenica scorsa una “mini zona-rossa” in seguito all’individuazione di un cluster di infetti successivamente circoscritto.

and. bign.

Rispondi