Pallanuoto, ufficiale: la Canottieri Napoli riparte dalla serie A2

E’ questa la decisione presa dalla dirigenza giallorossa alla luce di una situazione economica che non consente ulteriori investimenti in una prima squadra non in grado di ben figurare nella massima divisione. Grazie ad una decisione di carattere straordinario del Consiglio Federale della Fin che consente alle società di pallanuoto di poter optare per la “formula dell’autoretrocessione” senza nessuna forma di sanzione, la Canottieri ha deciso, per la prossima stagione, di iscrivere la propria squadra al campionato di A/2. Del resto, la stagione in corso di svolgimento e poi sospesa per il corona virus, vedeva la Canottieri ultima in classifica e pesantemente indiziata per la retrocessione. Il 10 luglio 2013 l’ultima promozione in A/1 con Paolo Zizza allenatore ed Enzo Massa suo vice conquistata, in un pomeriggio memorabile, a Civitavecchia proprio contro i padroni di casa.

“Decisione sofferta, ma penso che si sia chiuso un ciclo nel corso del quale abbiamo ottenuti ottimi risultati, ma soprattutto abbiamo valorizzato tantissimi nostri giovani che ora giocano in club importati e sono nel giro delle varie Nazionali – ha dichiarato il presidente, Achille Ventura – Non potevamo permetterci di investire su di una squadra in A/1 che non fosse competitiva. Questo non significa che non ne faremo anzi, le nostre risorse economiche e organizzative saranno finalizzate al potenziamento di tutto il settore giovanile. Non a caso abbiamo promosso il nostro Enzo Massa alla guida della prima squadra e preso Enzo Palmentieri quale responsabile del settore giovanile. Massa è stato assistente allenatore con Zizza e Andrè, ma soprattutto ha vinto una infinità di titoli nazionali. Palmentieri è uno scopritore di talenti ed è significativo quanto è stato capace di fare nella nostra piscina di Ponticelli. Il nostro obiettivo – ha concluso Ventura – è quello di riportare nel giro di due o tre anni la Canottieri in A/1 e che questo ritorno sia l’espressione e la forza del nostro ritrovato settore giovanile”.

Comunicato Stampa

Rispondi