Alma Salerno, il nuovo progetto targato Magalhaes. Sul ritorno in campo: “Tempi ancora lunghi”

La nuova stagione in casa Alma Salerno parte sotto i migliori auspici. In attesa di indicazioni in merito alle date del prossimo campionato, all’ombra del Pala Tulimieri la società granata sta lavorando per costruire un organico in grado di competere con le prime della classe.

Il direttore generale Antonio Peluso, in sintonia con il presidente Marco Bianchini, vuole offrire al neo tecnico Marcelo Magalhaes una rosa giovane con ampi margini di miglioramento, gettando le basi per un progetto a medio lungo termine: “La trattativa per portare l’allenatore brasiliano a Salerno è stata rapida e costruttiva. Il mister ha la stima dell’ambiente e vuole costruire a Salerno un bel progetto basato sui giovani: ovunque è andato ha fatto risultato e lasciato un bel ricordo”.

C’è ancora molta incertezza sul ritorno in campo dell’Alma Salerno: la Federazione non ha ancora fatto trapelare date in merito alla nuovo torneo cadetto.”Le società fremono per ricevere una comunicazione repentina in tal senso: cambieranno inevitabilmente i tempi di preparazione. Tutti gli stranieri in organico vogliono date certe per fissare il rientro in Italia. Volendo fare una stima, credo che il campionato non riprenderà prima del mese di novembre. Sono tempi estremamente lunghi, ma al momento tutto suggerisce che si lavorerà per tornare sul parquet non prima di tale periodo”.

Yamada, Perkovic ma non solo: all’Alma si lavora per le prime riconferme. La società blinda Galiñanes e Pacileo: “Sono le nostre bandiere, conoscono perfettamente il mondo Alma e portano in giro i valori cui la società si fa portavoce”.

ma.ma.

Rispondi