Pino Palmieri, sindaco di Roscigno, lascia la Lega

“Prima delle elezioni politiche avevo aderito alla Lega in modo convinto per essere di rottura con il “sistema politico” esistente sul territorio. A distanza di circa quattro anni devo ricredermi per la scelta fatta. Parole come territorio, appartenenza e militanza sono tutte c… dette e ridette. Solo scelte calate dall’alto condite dal solito trasformismo politico, accompagnate da una classe dirigente locale non adeguata alla gestione che ha prodotto valore pari a 0. Il salernitano è diventato terra di conquista per chi non vive giornalmente la nostra terra e cerca solamente di utilizzarci come passerella politica/elettorale. Sono stato sempre uomo di destra e con la schiena dritta e non ho mai cercato affermazioni personali utilizzando l’arma della ipocrisia. Dio, Patria e Famiglia, sono la mia strada politica, senza “se” e senza “ma”. Da un ex tesserato sostenitore”. Così il sindaco di Roscigno Pino Palmieri.

Rispondi