Turismo, “Campania al nono posto tra le mete”

“Il turismo in Campania è in ginocchio. I dati parlano chiaro: chi resta in Italia per le vacanze non ha scelto la nostra regione come meta”.  L’allarme è stato lanciato già nei giorni scorsi dai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello e Michele Cammarano che hanno depositato una interrogazione per chiedere in che modo la Regione Campania intende promuovere il settore del turismo che rischia il tracollo dopo la chiusura per l’epidemia di Covid.

“Secondo un’indagine dell’Ente Nazionale per il turismo, le mete preferite degli italiani sembrano essere quest’anno Puglia, Toscana e Sicilia cui si aggiunge il mancato flusso dei turisti stranieri. Una situazione che ha già creato quasi 50 mila disoccupati nel settore dell’accoglienza e rischia di produrne assai di più. La totale mancanza di promozione, organizzazione e lungimiranza di questa giunta regionale rappresenta il danno definitivo per il nostro turismo. Avevamo l’occasione per essere i primi viste le risorse di cui disponiamo e invece siamo ultimi con danni di milioni di euro per le tasche degli operatori e dei lavoratori del comparto. Mentre si sprecano le iniziative delle altre regioni a livello nazionale e europeo per attirare questi nuovi flussi la Campania viene dimenticata dagli italiani come testimoniato dall’indagine dell’osservatorio nazionale sul turismo”.

Rispondi