Crisi nella Lega che continua a perdere pezzi in Campania

La Lega perde i pezzi in Campania al ridosso delle elezioni Regionali.
Il primo abbandono è stato quello del Sindaco di Roscigno Pino Palmieri, a seguire la Coordinatrice di Sala Consilina Loredana Maraniello, e per finire Cristian Santoro, coordinatore cittadino di Salerno.
Abbandoni importanti che arrivano in un momento particolare per il Carroccio. Ma la cosa che più incuriosisce sono le motivazione dell’abbandono.
Alla completa assenza del partito a livello locale, si accusa l’accettazione da parte di quest’ultimo di “new entry” che nulla hanno a che fare con i principi ed i valori del centrodestra. In particolare sia il Sindaco di Roscigno, Palmieri sia Cristian Santoro, pur essendo aperti a nuovi ingressi, accusano i vertici di accettare persone di estrazione diversa dal centro destra e che, fino a ieri denigravano l’operato dei suoi membri.
Una bagarre che sembra iniziata proprio nel momento in cui si parla della composizione delle liste della coalizione che andranno a sostenere il candidato alla presidenza Stefano Caldoro.


Rispondi