Covid, Cirielli a Bonaccini: “Parole inaccettabili sul Sud. Cosa ne pensa De Luca?”

“Da Bonaccini parole inaccettabili sul Sud. Anche il suo amico De Luca e i suoi compagni del Pd sono della stessa opinione?”. Lo dichiara il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli dopo l’intervista rilasciata al quotidiano “La Stampa” dal presidente della Regione Emilia Romagna: “La verità è che i democratici, con la complicità dei grillini, stanno affamando il Meridione, letteralmente abbandonato in una crisi sociale ed economica senza precedenti. E per Bonaccini bisogna aiutare l’Italia partendo dal Nord? È incredibile. Neanche la Lega di Bossi esprimeva simili concetti. Venga a farsi un giro dalle nostre parti, in Campania – aggiunge Cirielli – per rendersi conto dei danni provocati dalle politiche economiche scellerate messe in atto dal suo partito e dai grillini, con il silenzio-assenso del governatore De Luca, a partire dallo spreco di milioni di euro per il reddito di cittadinanza che non sta risolvendo alcuna crisi occupazionale, al blocco dei grandi cantieri, alla tassazione sempre più elevata per famiglie e imprese, ai tagli alla sanità ecc… Caro Bonaccini, l’Italia senza un forte Piano di rilancio per il Sud, che punti su agricoltura, pesca, turismo, infrastrutture, piccole e medie imprese, cultura ecc.., non uscirà mai fuori dal tunnel della crisi. Il Nord senza le risorse umane e le potenzialità economiche del Sud non va da nessuna parte.  Noi di Fratelli d’Italia – conclude Cirielli – continueremo ad essere in parlamento i garanti dell’unità nazionale nella consapevolezza che l’Italia, soltanto unita, potrà ripartire a testa alta”.

Rispondi