Cammarano (M5S): “L’ospedale di Polla non merita di essere depotenziato”

La grave carenza di personale medico all’ospedale “Luigi Curto” di Polla è oggetto, per l’ennesima volta, di denunce a mezzo stampa.  Pochi giorni ancora ed il reparto di Neurologia perderà un altro medico, mettendo a rischio la funzionalità del reparto. C’è il concreto rischio di una emergenza sanitaria che potrebbe determinarsi a breve presso il reparto di Neurologia. A rischio ci sono i servizi di cura e assistenza per l’utenza.  Il nosocomio serve un’ampia platea di utenti provenienti dai tanti comuni limitrofi e nonostante questo sta vivendo un progressivo depauperamento. “L’ospedale di Polla non merita di essere depotenziato e svilito credo che occorra, invece, lavorare per accrescere e qualificare l’offerta di questi importanti nosocomi campani”. Lo denuncia in una nota il Consigliere regionale del Movimento 5 stelle Michele Cammarano.

“A livello nazionale insieme con i Senatori Francesco Castiello e Felicia Gaudiano stiamo redigendo un disegno di legge per incentivare i medici sia dal punto di vista economico che di carriera affinché accettino di venire a lavorare presso gli ospedali di “frontiera” delle aree interne”, conclude Cammarano.

Rispondi