Virtus Arechi, coach Parrillo: “Valutiamo la ripresa degli allenamenti a fine agosto”

Riprende il cammino della Virtus Arechi Salerno. Il sodalizio caro a patron Renzullo riparte da coach Parrillo e un rinnovato roster per inseguire la rincorsa promozione.

L’esperto capoallenatore campano è pronto a guidare i blaugrana: “La voglia di ripartire è tantissima dopo la lunga pausa forzata, la speranza è che possa accadere molto presto e che già da fine agosto quindi si possa ritornare in palestra – dice coach Parrillo (credit foto Prospero Scolpini) -. Personalmente sono pronto a dare il massimo per portare il più in alto possibile la Virtus, ovviamente toccherà poi al campo nel corso della stagione confermare le nostre intenzione”.

Intanto nelle ultime settimane il direttore sportivo Corvo ha lavorato alacremente per mettere a disposizione di coach Parrillo una squadra…: “Davvero importante, che ha talento e tanto carattere. In organico abbiamo atleti dalla forte personalità, che sono abituati a fare bene con la pressione addosso. Sono estremamente soddisfatto del lavoro svolto dalla società, il presidente Renzullo ha dimostrato ancora una volta tutta la sua passione per la Virtus e per la pallacanestro” – dichiara il capoallenatore dei blaugrana che avrà a disposizione gente del calibro di Maggio, Beatrice, Cardillo, Valentini, De Fabritiis, Mennella, Rezzano, Gallo e Tortù -. “Ora, naturalmente, tocca a noi, dovremo essere bravi a dimostrare tutto il nostro valore. Per farlo sarà importante soprattutto la prima parte di stagione, quella nella quale dovremo conoscerci, essendo una squadra nuova, e assimilare subito i meccanismi tattici. Sono molto curioso di testare i ragazzi dal punto di vista caratteriale, mi stuzzica tanto questo aspetto. Sarà stimolante confrontarmi con tutti loro”.

Dopodiché toccherà confrontarsi con gli avversari del prossimo campionato di Serie B: “La Virtus rispetterà tutti ma non avrà paura di nessuno, può sembrare una frase banale e scontata ma questo dovrà essere davvero il nostro motto dall’inizio alla fine. Certo la curiosità di conoscere la composizione del nostro girone è tanta, credo che quest’anno la Campania potrebbe essere inserita con Calabria, Lazio e Sicilia. Vedremo se sarà davvero così. Intanto una certezza già c’è, contrariamente alle aspettative ci confronteremo con una B di ottimo livello. Le operazioni portate a termine da molti club, vedi Nardò, Taranto, Partenope Napoli, Rieti o Matera solo per citarne alcune, sono la conferma di tutto questo”.

Rispondi