Salernitana, calendario in salita La situazione delle concorrenti

Tensione evolutiva granata. La Salernitana ha portato a casa il primo di cinque scontri diretti superando il Cittadella e ribadendo la validità della propria candidatura agli spareggi promozione.

La truppa di Ventura guarda con maggiore ottimismo alla trasferta dello Scida, una partita che potrebbe permettere ai pitagorici di blindare la promozione diretta. Il calendario non arride alla Salernitana, che dopo Crotone ospiterà l’Empoli in quello che si preannuncia come lo scontro diretto più importante della stagione (e degli ultimi cinque anni). Ultima trasferta dell’anno a Trieste, la casa temporanea del Pordenone, prima di chiudere il campionato in casa contro lo Spezia di Italiano, che dovrebbe aver già maturato la qualificazione agli spareggi promozione.

Calendario in discesa invece per l’Empoli, che venerdì ospiterà l’Entella prima di andare all’Arechi. Ultime due contro Cosenza e Livorno: la prima potrebbe già essere retrocessa, mentre il Livorno è già in C.

Sponda Chievo Aglietti vuole tornare ai tre punti dopo il ko di Cremona: l’avversario di turno sarà una Juve Stabia in caduta libera. Nelle ultime tre Cittadella, Benevento e Pescara: l’undici di Venturato dovrà rinnovare le proprie ambizioni play-off dopo una serie di prestazioni scialbe, mentre contro il Benevento sarà fondamentale la fame di vittorie. Determinante l’ultima al Bentegodi, contro un Pescara in crisi di risultati.

Il calendario delle squadre che gravitano oggi al di sopra della Salernitana è eterogeneo dal punto di vista della complessità. Venerdì il Frosinone andrà all’Adriatico e sfiderà una squadra in cerca di punti salvezza. Potrebbero arrivare punti in casa contro il Benevento, mentre dipenderà dalla Salernitana quanto possa influire la trasferta di Crotone per i Ciociari: i sei punti di vantaggio (e le battute d’arresto degli uomini di Nesta) ad oggi vanificano l’attesa per una sfida che gli addetti ai lavori segnalavano come decisiva per i verdetti della stagione. Il Frosinone saluta il campionato contro un Pisa che in queste settimane sta facendo sogni d’alta classifica.

Il Cittadella, reduce da tre sconfitte consecutive, attende un Ascoli in crescita per poi andare a Verona contro il Chievo. Alla penultima Venturato sfida poi il Venezia, per poi chiudere contro l’Entella che dovrebbe aver già maturato la salvezza. Spezia e Pordenone, staccate rispettivamente a sei e cinque punti dalla Salernitana, coltivano ancora l’ambizione della promozione diretta.

ma.ma.

Rispondi