Santoro presenta la nuova versione dell’app Fiato sul Collo: “Strumento unico di partecipazione e tutela dei diritti”

E’ stata presentata ufficialmente presso la Sede del Cambiamento di via Trento a Pastena, la nuova versione dell’app “Fiato sul Collo”, ideata dal consigliere comunale e provinciale Dante Santoro e finalmente disponibile anche per dispositivi iOS, il sistema operativo Apple. Una grande opportunità di attivismo civico che dalla città di Salerno mette le basi per espandersi gradualmente a tutto il territorio provinciale. Sono migliaia le segnalazioni che nel corso di questi primi mesi gli utenti Android hanno inviato agli organi competenti, evidenziando disservizi di varia natura posti sotto la diretta attenzione degli uffici comunali di settore: “Diamo uno strumento unico di partecipazione e tutela di diritti dei salernitani – ha spiegato durante la conferenza stampa Dante Santoro – In meno di 10 secondi con un’applicazione gratuita ogni cittadino può segnalare in quale settore non c’è stata efficienza da parte dell’ente ed arrivare in meno di 5 secondi al funzionario, al dirigente, al dipendente pubblico che doveva fare quella cosa e non è stata ancora fatta. E’ una grande opportunità, un messaggio che va oltre l’infrastruttura tecnologica e vuole dire che i diritti non sono elemosina. L’obiettivo è esportarla ad altri Comuni in tutta la Provincia, far comprendere che si tratta di un servizio dovuto e non costringere il cittadino a prostrarsi all’assessorino o politicante di turno, chiedendone concessione. Ringrazio il dott. Sacerdoti che ha prestato la sua professionalità gratuita alla realizzazione dell’app e gli studenti e i docenti del “Focaccia” che già da mesi hanno consentito di usufruire questo servizio innovativo a tantissime persone”.

Rispondi