Caldoro e Meloni contro De Luca “Via i morti da campagna elettorale, De Luca si vergogni”

“Fare la campagna elettorale sui morti e’ vergognoso. Togliamo questa vicenda dalla campagna elettorale”. Lo ha detto il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Campania Stefano Caldoro riferendosi alle critiche di De Luca alla gestione dell’emergenza covid nelle Regioni del Nord Italia.

De Luca – ha detto Caldoro a margine della iniziativa con Giorgia Meloni – pensa di recuperare piu’ voti se parla dei morti. Io dico, rispetto per tutti i morti, ci sono stati in Campania, in Lombardia, in tutta Italia. Noi dobbiamo ora lavorare per i cittadini, fare la nostra parte per curare i campani. Oggi ci sono ospedali pieni di liste d’attesa, la gente sta soffrendo, si e’ pensato a fare i prefabbricati covid e non si curano le persone che sono in liste d’attesa di sei mesi”.

Ma è stata Giorgia Meloni a premere sull’acceleratore. “Io penso che De Luca si debba vergognare profondamente. Mentre al Nord c’erano operatori sanitari, famiglie, esponenti politici che combattevano ogni ora con morti, malati, contagiati e salvavano vita a gente, lui faceva le dirette Facebook per spiegarci che sarebbe andato con il lanciafiamme alle feste di compleanno facendo finta di non vedere che c’erano immigrati clandestini spacciatori che bivaccavano mentre gli italiani stavano chiusi dentro casa” ha detto.

Rispondi