Nessun patto con gli Zullo, assolto Polichetti

Nessun patto con gli Zullo, Enrico Polichetti è innocente. Il fatto non sussiste per i giudici del Tribunale di Nocera Inferiore che venerdì pomeriggio hanno pronunciato la loro sentenza. Per l’ex vicesindaco di Cava de’ Tirreni, il fatto non sussiste e l’assoluzione è con formula piena. A cadere di conseguenza anche l’accusa di associazione camorristica. L’inchiesta, che tra l’altro portò alle dimissioni dell’allora vicesindaco della giunta Servalli, si basava su un presunto patto tra l’amministratore comunale ed esponenti del clan Zullo. In particolare Polichetti era stato accusato, attraverso le dichiarazioni di un pentito, di aver agevolato, con la complicità di Angelo Trapanese, funzionario comunale (anche lui assolto) l’organizzazione della festa della Pizza nel 2016. L’accusa aveva chiesto una pena di cinque anni di reclusione per Polichetti, mentre per il funzionario comunale Angelo Trapanese un anno e mezzo. Entrambi, però, sono stati assolti nella giornata di venerdì.

Rispondi