Primo consiglio comunale a Salerno post Covid-19 all’insegna dei cambi di casacca


Si è tenuto oggi il primo consiglio comunale di Salerno, post Covid-19. Approvati tutti i punti all’ordine del giorno, compreso quello relativo alla nascita di un edificio per accoglienza familiare post terapia infantile nell’area del presidio degli OO. RR. San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona.
Rispettate tutte le norme di sicurezza con i consiglieri seduti singolarmente.
tanti i cambi di casacca che vedono Dante Santoro passare ufficialmente nella Lega, Mazzeo e Pessolano si spostano invece in Italia Viva e per la maggioranza Naddeo, Gallo e D’Alessio aderiscono al partito di Calenda.

In attesa del decreto di agosto, il consiglio comunale ha varato lo spostamento di alcune scadenze a fine ottobre, la proroga a fine anno del non pagamento della tassa di soggiorno come annunciato dall’assessore al bilancio, Luigi Della Greca.
Protagonista del consiglio, ovviamente il Covid, con in intervento del sindaco Vincenzo Napoli in cui si è difeso contro le accuse di aver strumentalizzato politicamente la battaglia contro il coranavirus.

Rispondi