Estate cetarese, ecco il programma

di Cinzia Forcellino

Cetara non si ferma e cerca di riportare un clima di serenità durante le serate di agosto. Nessun evento che non consenta il rispetto delle limitazioni sociali imposte dalla pandemia che ancora calcola nuovi contagiati, sia chiaro, ma almeno un piccolo passo nella ricerca della socialità perduta degli ultimi mesi. L’amministrazione cetarese, quindi, ha deciso di riaprire allo svago con la programmazione estiva “Notti Azzurre” che richiama a tutte le tradizioni più conosciute e attese del borgo, come “La Notte delle Lampare”. L’evento, che sarebbe arrivata alla sua 46esima edizione quest’anno, ovviamente è stato rimandato ma verrà organizzato il prossimo anno «in un clima più sereno» assicura Angela Speranza, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Cetara.

Quest’anno l’Assessore si è trovata in forte difficoltà nel programmare gli eventi estivi, vista la situazione attuale e i pochi spazi che il paesino offre proprio per conformazione geografica. Tuttavia, “Notti Azzurre”, il cartellone di eventi costruiti per la promozione del territorio e delle sue eccellenze e consultabile sul sito del Comune, torna con tutti gli appuntamenti designati già dalla prossima domenica, grazie a iniziative volte alla valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche nel rispetto dell’ecosostenibilità. Spazio, certamente, anche ai più piccoli con il Cineforum kids e ai ragazzi con gli Aperitivi al tramonto, per ballare sulle note delle canzioni estive insieme alle band più amate. Per chi, invece, volesse fare un viaggio sensoriale, fatto di racconti, passeggiate e degustazioni tra i limoneti del borgo costiero, c’è la possibilità di prendere parte – previa prenotazione – al “Lemon Tour”.

La ripresa della normalità – o almeno dell’apparente normalità – servirà, infatti, a rinforzare il settore turistico che per Cetara, come per l’intera Costiera Amalfitana, rimane il canale di maggiore sviluppo economico. Bisogna creare dunque – come aggiunge il Sindaco Fortunato Della Monica – «un’ offerta capace di attrarre un pubblico più ampio, proponendo forme di socialità e di svago sia per i giovani, sia per i bambini con le famiglie che scelgono Cetara, dopo i difficili mesi di lockdown».

Aree predisposte agli appuntamenti restano Piazzale Grotta e Piazza San Francesco, secondo un piano sicurezza che prevede un numero di posti limitali e compatibili con il distanziamento sociale nonché il protocollo di sanificazione attualmente in vigore.

«L’emergenza ha, senza dubbio, inferto un duro colpo a tutto il mondo della cultura e dell’intrattenimento. Nel rispetto delle normative ancora vigenti previste per l’emergenza Covid-19, abbiamo voluto comunque offrire eventi di qualità col supporto di Scabec e della Regione Campania: la musica, il teatro e i talk d’autore saranno quindi i protagonisti di questa estate tanto attesa, seppur anomala» conclude la Speranza.

Rispondi