Inchiesta Covid Center, indagata anche la Santaniello

Nuovi sviluppi sull’inchiesta sui Covid Center della Regione Campania. Si allunga la lista degli indagati. La Procura di Napoli ha infatti iscritto sul registro anche Roberta Santaniello, dirigente dell’ufficio di gabinetto della giunta regionale della Campania. Salgono a quattro, al momento, gli indagati nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli (pm Mariella Di Mauro, procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio) sulla realizzazione degli ospedali Covid. Oltre la Santaniello, nei giorni scorsi, nel mirino degli inquirenti erano finiti: Ciro Verdoliva, dirigente dell’Asl Napoli 1, il consigliere regionale Luca Cascone e il presidente della Soresa, Claudio Cuccurullo. Il reato contestato è quello di turbativa d’asta. Nel corso degli ultimi giorni sono stati acquisiti documenti ma anche i cellulari e i pc degli indagati. Nel mirino c’è l’appalto di 18 milioni di euro per la realizzazione degli ospedali, tra cui quello allestito in un’area del Ruggi d’Aragona di Salerno.

Rispondi