Agosto a Cetara all’insegna della cultura e delle tradizioni.

Ritorna la seconda edizione “AMI Cetara – Arte, Mare, Incontri” , la rassegna curata dall’associazione culturale ‘ambientArti’ che in collaborazione con il Comune di Cetara ha ridisegnato il cartellone culturale estivo, in linea con le disposizioni anti Covid-19.
«Il progetto viene fuori da un’idea essenziale: un acronimo che racconta l’amore per il borgo di pescatori con la sua storia, legata alla pesca delle alici e alla lavorazione pregiata della colatura DOP. Il concetto dell’ “amo” da pesca assume una forza ancora maggiore: il lancio in mare è un’azione che implica la preziosa attesa del pescato ed è in questa resilienza che risiede la natura faticosa, eppure paziente, della pesca. Tutti noi, ora, ci stiamo confrontando con la sospensione e l’attesa, proprio come dei pescatori» ha sostenuto Alessia Benincasa, Presidente ‘ambientArti’. Un parallelismo con la situazione attuale che ha rallentato e sta rallentando il lavoro e l’economia, nonché il ritorno alla vita quotidiana. Proprio nel rispetto delle vigenti normative previste per l’emergenza Covid-19, dunque, gli spettacoli si terranno negli spazi aperti della parte bassa del paese, per un numero di posti compatibili con il distanziamento sociale e secondo un piano di sicurezza e prevenzione.
L’Assessore alla Cultura e al Turismo del borgo marinaro Angela Speranza, con il sostegno di Scabec e della Regione Campania, che ha patrocinato e finanziato gli spettacoli, è’ riuscita nell’impresa, quest’anno ancora più difficile, di gestire un’estate all’insegna della cultura e della tradizione, pur con tutte le difficoltà del caso. «In un periodo di incertezza, gli eventi sono senz’altro ridotti, ma abbiamo sentito, comunque, la necessità di offrire ai nostri ospiti serate che lascino il segno» ha affermato Speranza.
Gli incontri, infatti, nascono con lo scopo di promuovere le peculiarità del territorio, incastonato nelle bellezze paesaggistiche, valorizzandone gli aspetti più caratteristici: le prelibatezze gastronomiche, le usanze folkloristiche e le attività produttive eco-sostenibili che mirano a rilanciare e consolidare una realtà turistica d’eccellenza.
Gli appuntamenti, programmati per la prossima settimana, il 21,22 e 29 agosto, dalle 21.30, presso Piazzale Grotta, avranno come ospiti Franco Arminio in “La cura dello sguardo, Velia Lalli in “Una donna senza qualità” mentre a chiudere il ciclo di incontri sarà il live di Fabio Celenza, re del web con i suoi doppiaggi no-sense.
Nel rispetto delle norme vigenti, si accede alla kermesse solo previa prenotazione presso l’Infopoint del Comune di Cetara o contattando direttamente l’associazione ‘ambientArti’.

Rispondi