Sanità, criticità parco mezzi speciali: la denuncia della CGIL

Mezzi obsoleti e carenze di vetture, la Cgil incalza la direzione generale dell’azienda ospedaliera e universitaria “Ruggi d’Aragona” di Salerno. Con una nota, infatti, i sindacati chiedono: “di addivenire in tempi brevi alla messa in attività del parco auto già a disposizione dell’Azienda ma ancora non reso operativo dopo l’arrivo in sede aziendale”. Per portare un esempio – proseguono – presso il presidio ospedaliero di Mercato San Severino è disponibile una sola automobile, ormai obsoleta, non più rispondente alle necessità degli operatori della struttura”.

“L’attivazione delle automobili in nuova disponibilità dell’Azienda da ormai un mese, consentirebbe pertanto di superare le attuali difficoltà facilitando l’espletamento delle attività annesse all’utilizzo del mezzo. Inoltre, ci preme segnalare lo stato di obsolescenza delle autoambulanze in dotazione al Presidio, che nel tempo sta determinando ulteriori aggravi economici a codesta Azienda in termini di manutenzione ordinaria e straordinaria. Non per ultimo ci preme segnalare la necessità di attivare l’Ambulanza neonatale, ferma in attesa di ulteriori interventi accessori quale l ’acquisto del carrello porta barella”.

“Risulta urgente – concludono – intervenire affinché possano essere resi disponibili i mezzi già disponibili, per garantire la giusta sicurezza agli utenti”.

Rispondi