Referendum: Amatruda, serve solo per appagare lo spirito volgare dei grillini

“Il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari è semplicemente una mossa politica per dare ossigeno al Movimento Cinque Stelle. Il Pd e le altre forze politiche non siamo complici di questa truffa”. Così il giornalista Gaetano Amatruda, fra gli ispiratori del Comitato ‘Libero ed Impertinente per il NO’.“Far passare la rozzezza grillina per spirito costituente e riformatore è – aggiunge – sacrilegio che non può passare. Si reagisca. La finta riforma nasce per delegittimare politica ed Istituzioni e, soprattutto, per nascondere i disastri grillini. Erano quelli del ‘mai con il Pd’ del ‘no al doppio mandato’, del ‘No Tap’ e ‘No tav’. Dopo aver cambiato idea su tutto consegnano all’appetito populista del loro elettorato, a secco di fesserie, questa volgarità del taglio delle poltrone. È un attacco alla democrazia rappresentativa”.“Con la riforma – dice Amatruda- i territori avranno meno voce, le oligarchie ed i poteri forti avranno più peso, non sarà più moderno l’assetto istituzionale”.“Non sarà poi – conclude Amatruda- appagata la logica antisistema del M5S. I parlamentari che resteranno saranno comunque considerati, dal popolo grillino, troppi e di intralcio. Inseguirli è un suicidio”.

Rispondi