Ciarambino: “Il 50% dei campani non andrà a votare, li convincerò a sostenerci contro il sistema marcio Caldoro-De Luca”

La candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania: “Faccio appello agli indecisi. Insieme possiamo ancora ribaltare qualunque risultato”

“Il dato che più colpisce dagli ultimi sondaggi è che oltre il 50 per cento degli elettori della Campania è decisa a non andare a votare. Ed è proprio a tutti questi cittadini sfiduciati, dopo anni di una gestione pessima della nostra regione, che rivolgiamo il nostro appello a votare il Movimento 5 Stelle. Insieme rappresentiamo la maggioranza della Campania e insieme possiamo ribaltare il risultato di chi oppone la forza dei numeri a quella delle idee e dei progetti di valore. Siamo e continueremo a essere la prima forza politica in Campania e siamo consapevoli e orgogliosi del fatto che questa fiducia venga accordata da un popolo che ci riconosce cinque anni di battaglie, di impegno profuso ogni singolo giorno e delle idee che mettiamo continuamente in campo per migliorare la nostra terra e la qualità della vita dei nostri cittadini. Siamo una forza incredibile e sappiamo che possiamo ancora rovesciare un sistema marcio di potere costruito da chi ci governa e da chi lo ha preceduto”. È quanto dichiara la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino.

“Faccio appello agli indecisi, agli sfiduciati da anni di gestione Caldoro e De Luca che ha premiato una ristretta casta a scapito del merito e della trasparenza. E faccio appello agli elettori del centrodestra e del centrosinistra che pensano di non recarsi alle urne, giustamente delusi da chi li ha governati in questi dieci anni. Votate per noi, aiutateci a scardinare una volta per tutte questo sistema, a ripulirla dai corrotti, a ripristinare la legalità e a ricostruire questa terra meravigliosa. Siamo l’unica vera speranza e l’unica alternativa agli impresentabili, ai nomi imbarazzanti, ai professionisti delle poltrone, a chi entrerà nelle istituzioni solo per curare interessi di parte. Riprendiamoci la Campania e togliamola dalle mani di chi continuerà a usarla come proprio personale bancomat”.

Rispondi